Sosteniamo la necessità di attuare con più frequenza una manutenzione programmata e preventiva, sia su territorio che nelle raccolte d’arte, che preveda il monitoraggio costante delle condizioni e dei fattori ambientali in cui il bene si trova e minimi interventi, per evitare o almeno rallentare i naturali processi di deterioramento. Negli anni ci siamo occupati di interventi di  manutenzione ordinaria e/o straordinaria di varie raccolte d’arte, non solo umbre. In alcuni casi abbiamo contribuito alla progettazione della gestione dei dati, implementandola poi con analisi conservative, annotazioni di prodotti ed operazioni eseguite. Oltre che nell’ambito di progetti di valorizzazione, abbiamo contribuito alla redazione di protocolli operativi e piani di manutenzione, anche di opere da noi restaurate. Possiamo eseguire:  

  • Monitoraggio microclimatico di ambienti mediante installazione di dataloggers in presenza di opere d’arte o superfici murali dipinte;
  • Analisi dello stato conservativo del bene, sia visivo che strumentale (microscopio ottico, I.R., U.V.) e valutazione dei fattori di degrado; 
  • Manutenzione programmata ordinaria e/o straordinaria di beni su territorio, raccolte d’arte e collezioni anche private, inclusa la catalogazione e/o la redazione di elenchi inventariali e schede sanitarie;
  • Redazione di piani di manutenzione periodica;
  • Inventariazione e catalogazione di beni mobili, anche con supporto di database progettato su specifiche del cliente;
  • Catalogazione  e schedatura conservativa di beni culturali su piattaforme o sistemi informativi georeferenziati istituzionali dedicati (CEI-OA, SICAR/wb, SIGEC/wb); 
  • Servizio di deposito in ambiente a controllo microclimatico alternativo a situazioni ambientali da bonificare;  
  • Trattamento di disinfestazione/disinfezione  di materiale organico ed inorganico in  camera ipobarica o “a domicilio” , se in presenza di ambiente idoneo.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp